Per scuole e comuni.

Nel Piano Nazionale Scuola Digitale (PNSD) l’insegnamento del pensiero computazionale diventa parte dei programmi della Scuola Primaria. L’azione 17 del PNSD indica che ogni studente della scuola primaria dovrà svolgere obbligatoriamente un corpus annuale di almeno 10 ore su questo tema.

Un’appropriata educazione al pensiero computazionale, che vada di là dell’iniziale alfabetizzazione digitale, è infatti essenziale affinché le nuove generazioni siano in grado di affrontare la società del futuro non da consumatori passivi ed ignari di tecnologie e servizi, ma da soggetti consapevoli di tutti gli aspetti in gioco e come attori attivamente partecipi del loro sviluppo.
L’obiettivo non è quello di far diventare tutti dei programmatori informatici, ma di diffondere conoscenze scientifiche di base per la comprensione della società moderna. Capire i principi base del funzionamento dei sistemi e della tecnologia informatica è tanto importante quanto capire come funzionano l’elettricità o la cellula.

Urbano Creativo si avvale di uno staff di professioniste che da 8 anni si occupa di laboratori di informatica e coding nelle scuole, inserendo con successo questa attività nella didattica tradizionale di concerto con il corpo insegnanti.

Cerca su Acquisti in Rete PA con il codice Mepa: UC_CODING

Vedi il volantino.